PSHICHELAB

Simone Weil - "L'attenzione è la prima forma d'amore".

Claude Bernard - “Ciò che sappiamo è il principale ostacolo all’acquisizione di ciò che non sappiamo ancora”.

Psichelab Blog: Parole che rimangono dentro...

Prossimamente

Posted by
/ / 1 Comment
92 Flares Twitter 41 Facebook 51 Google+ 0 Email -- 92 Flares ×
I Bambini Imperatore - prossimamente

I Bambini Imperatore – prossimamente

Prossimamente: “I Bambini Imperatore”

di Silvana Graziella Ceresa


Torna al Blog

I Bambini Imperatore

In un lontano 1837, uno scrittore favoloso di nome Hans Christian Andersen scrisse una favola dal titolo originario “I Vestiti Nuovi dell’Imperatore”.
Capita giusto a fagiolo questo ricordo per un paio di motivi su cui ti propongo di riflettere.

Questo ultimo Natale sono stati spesi più soldi per giochi e vestiti per bambini che per qualsiasi altra cosa.

Appunto vestiti nuovi per l’imperatore!
La favola, in realtà, rimane in mente più che altro per una frase diventata celebre che sicuramente ricorderai: “Il Re è nudo!”.
Lascia che te la ricordi brevemente.
Un Re riceve a corte un signore che, spacciandosi per abilissimo sarto, propone di confezionargli il miglior vestito regale che abbia mai potuto indossare.
Per quante volte il sarto faccia le prove del vestito, che in realtà è fatto di nulla, è puro imbroglio, pura fantasia, ebbene nessuno a corte, re compreso, osa affermare l’evidenza che ha sotto gli occhi: il vestito non è fatto di una seta o di una stoffa pregiatissima, finissima e impalpabile… ma semplicemente non c’è nessun vestito.
La farsa continua, il regal vestito è pronto, e il re lo indossa per una parata importante in mezzo a tutta la gente del suo regno.
Tutti vedono che il re è nudo, ma nessuno lo dice.
Tutti fanno la parte compiaciuta, pepetrano e rispecchiano l’auto-inganno che il Re per primo, sta proponendo a se stesso e a tutto il suo popolo.

Solo la voce di uno dei bambini presenti si leverà tra la folla dicendo:
“Ma il Re è nudo!”.

E questo basterà a cambiare il comportamente della gente e del Re che, ormai scopertosi nudo, patirà la peggiore delle umiliazioni e il peggior imbarazzo.
Inutile dire che il sarto astuto, ormai, è lontano con il gruzzolo maltolto nella sua saccoccia.

Chi di voi ha una morale giusta per questa favola?

Ci sono tanti insegnamenti che possiamo trarre e forse anche tu hai pensato a questa favola in un momento di difficoltà con il tuo bambino o la tua bambina.
Una morale in particolare la prendiamo in considerazione qui, per parlare del vostro “Bambino imperatore”.
Sicuramente siete già stati spettatori di quella famosa trasmissione sulla “Tata” che visita la casa di una famiglia in difficoltà per lasciarla dopo pochi giorni, con migliori astuzie e magia di Mary Poppins, in una condizione di serena beatitudine e in perfetta armonia e unione.

Ti sei accorto che è solo una fiction?
La verità che non è mai detta è quanti soldi e energie, purtroppo, si spendono durante l’anno per governare i veri “bambini imperatori” di casa nostra.
Che non stanno in tv, non cambiano con quattro regolette appese al muro e, ben presto, dimenticate …
Quante regole hai attaccato al frigorifero con la calamita solo perchè prendessero polvere?
Anche i tuoi bambini sono despoti, irascibili, irriducibili a qualsiasi forma e tipo di educazione e convivenza pacifica che non cresca insieme all’erba voglio del loro ristretto giardino?
Di fronte a ciò, spesso, siamo re nudi!
Nudi perchè ci siamo vestiti di nulla in cofronto al difficile e impegnativo compito dell’educazione.
Nudi perchè abbiamo accettato di pagare, sotto forma di privilegi, vizi e cattivi esempi, consegnando ai piccoli veri e propri eden verdeggianti di “erba voglio”.

Hai anche tu a casa dei bambini imperatore?

Ecco la nostra favola, dunque, dove nessun dice al Re che è nudo e, vanità per vanità, il Re finisce per coinvolgere anche quell’unico innocente bimbo vestendolo con la stessa stoffa impalpabile e finissima.

Vuoi sapere perchè i tuoi bambini, vestiti d’innocenza nella favola di Andersen, crescono e diventano sempre più degni eredi imperatori del Re Nudo?
Chi altro vuole sapere cosa fare, al di là delle magie di Mary Poppins e degli inganni del Sarto Mistificatore?
Ci sono soluzioni che si manifestano peggiori del male da curare. Come quelle toppe più brutte del buco da riparare.
Hai fatto caso di quanto sia facile trovare delle scuse quando i figli diventano bambini impossibili?
Quanti altri colpevoli ci sono in giro prima che nella conta ci mettiamo in gioco personalmente?

Ti sei convinto che la soluzione per i tuoi bambini sia la “tata magica” oppure spendere tanti soldi per un vestito di aria fritta fatto da qualche specialista come il Sarto Mistificatore?
Questo allora, non è argomento per te!

Chi altro vuole sedersi in prima fila e risparmiare denaro, stress, ansia e frustrazioni con i propri bambini imperatori?

Non perdete la serie di articoli su “I Bambini Imperatori”.

Postate qui le vostre esperienze difficili e le vostre domande personali.
Un premio, di stoffa vera e conoscenza, per tutti quelli che scriveranno per primi!
Mamme o papà, non perdete altro tempo e non sprecate altri denari.

 

Chi altro vuole sapere qualcosa su “I Bambini Imperatore”?
Non perdere i prossimi post, lascia un commento con la tua esperienza difficile!

Torna al Blog

 

92 Flares Twitter 41 Facebook 51 Google+ 0 Email -- 92 Flares ×
  1. 30 gennaio 2014

    Raffaella

    Non vedo l’ora! Ho talmente straviziato mia figlia da quand’è nata, che a tutt’oggi, a meno che non sia in uno di quei rarissimi momenti di allegria, è sempre insoddisfatta ed arrabbiata per ogni cosa,

    grazie di cuore
    Raffaella

Lascia un commento



CAMMINA CON PSICHELAB

Psichelab Newsletter